La mano di Dio

Nella società medioevale esisteva una forte attenzione nei confronti dei bisogni materiali e della povertà, attenzione che si manifestava in ugual modo nei riguardi di indigenti, malati, pellegrini, vedove e orfani, ossia indifferentemente a tutte le persone sofferenti per uno stato di malattia fisica o di necessità materiale. Per rispondere ai bisogni di queste persone esisteva una complessa rete di accoglienza, cura e assistenza organizzata secondo il principio dell’aiuto misericordioso dovuto ai “poveri di Cristo”, termine con cui venivano indicati i bisognosi, considerati una presenza ineliminabile voluta da Dio. Accompagnati da un suggestivo intreccio narrativo di musiche e racconti trasmesso in radio-cuffia, la passeggiata nel tempo “La mano di Dio”, ci condurrà da via San Francesco all’ospedale Giustinianeo, alla riscoperta della “via del Soccorso”.
L’evento fa parte di un ciclo di sette passeggiate organizzate con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo – Bando Cultura OnLife

Info Tecniche

Durata: 1h

Chi Può Partecipare: La passeggiata è consigliata dai 12 anni

Abbigliamento: scarpe comode – ombrello in caso di pioggia per non bagnare le cuffie

Quota di partecipazione: partecipazione libera con prenotazione obbligatoria

Come Iscriversi: Iscrizione diretta al seguente link https://forms.gle/o3zXJ2A9rHHfT692A

Per qualsiasi altra informazione contattare l’associazione via mail a enetike@gmail.com

ATTENZIONE
La passeggiata sarà realizzata in ottemperanza al protocollo anti Covid-19 vigente alla data dell’evento.

Testi a cura di Associazione Culturale Enetiké
Letture: Paola Rossi e Carlo Presotto
Musiche: Luca Sozio
Fotografie: Tiziano Dalla Montà

izi Travel
Non sei riuscito a partecipare alla passeggiata? Collegati ad izi.Travel, potrai seguire il percorso in autonomia in presenza o da casa.